Cannella: tutti gli usi per la salute
La cannella è uno dei migliori alleati del nostro sistema immunitario. Tonificante, stimolante, disinfettante. Ecco alcune delle sue mille proprietà. Ma conosciamo meglio questa spezia esotica.

Viene dalle Indie la cannella, è una spezia profumatissima ricca non solo di aromi ma di proprietà.

DALLE INDIE CON FURORE
Si ricava dall’albero omonimo della famiglia delle Lauracee. La cannella (Cinnamomum zeylanicum Nees) è una spezia ricca di proprietà originaria dello Sri Lanka e della Malesia che si riproduce sia per seme che per talea. Alle nostre latitudine è impossibile da coltivare perché l’albero di cannella adora, cresce e si sviluppa solo in determinati climi.

NEWSLETTER 1
E’ talmente imponente che può raggiungere anche i quindici metri di altezza e avere fusto robusto e ramificazioni grandi, frondose e aperte con foglie dall’inconfondibile verde e la forma ellittica. I fiori sono dei piccoli puntini bianco-gialli e la corteccia oltre ad essere odorosissima è stranamente liscia.
Ed è proprio nella corteccia, in particolare nella sua parte più interna che si costudiscono tante proprietà terapeutiche e da essa si ricava l’olio essenziale di cannella.

CANNELLA CONTRO NAUSEA, CANDIDA E DIABETE
Oltre che un eccellente sostegno del sistema immunitario come abbiamo già detto questa spezia è un toccasana indispensabile per chi soffre di diabete di tipo 2 poiché riduce di molto la glicemia; ma è anche ideale per ridurre i grassi del sangue quali trigliceridi e colesterolo LDL, quello cattivo per intendersi.

LEGGI ANCHE: CANDIDA COME SCONFIGGERLA CON IL TEA TREE OIL

CANDIDA
CANDIDA: COME SCONFIGGERLA USANDO ANCHE IL TEA TREE OIL

La cannella ha anche grandiose proprietà antibatteriche e antimicotiche al punto dii inibire la crescita e proliferazione di funghi quali la candida e pericolosi batteri alimentari quali il fastidioso l’Helicobacter Pylori che s’insinua nello stomaco provocando nausee e forti bruciori e la pericolosa Escherichia Coli.
Da studi condotti all’Università di Copenaghen si è scoperto che un mezzo cucchiaino di cannella in polvere mescolato con un cucchiaio di miele, a colazione, porta grande sollievo al dolore artritico al punto da poter camminare per una settimana intera senza alcun dolore.
RICCA DI CALCIO E FERRO
La cannella, ottima fonte di fibre, calcio ferro e manganese favorisce l’intestino; allieva i dolori mestruali;

LEGGI ANCHE: DOLORI MESTRUALI, I RIMEDI DELLA NONNA

MESTRUAZIONI
SCACCO MATTO AI DOLORI MESTRUALI CON I RIMEDI DELLA NONNA

combatte l’infertilità grazie a una sostanza che aumenta il progesterone e diminuisce il testosterone nelle donne bilanciando gli ormoni; migliora la memoria agendo come stimolante cognitivo e per queste doti sembrerebbe essere anche un grande alleato contro malattie neuodegenerative quali l’Alzheimer; contrasta i problemi di digestione lenta, debolezza, affaticamento e inappetenza; è una panacea contro raffreddore, mal di gola e diarrea e infine, una ricerca dell’Università del Texas dimostra che la cannella può ridurre la proliferazione delle cellule tumorali.
ALCUNE CURIOSITA’ E CONTROINDICAZIONI
Nel vecchio continente la cannella è conosciuta e diffusa da tempi antichi, ma per molti secoli la si è usata solo in cucina per aromatizzare bevande, cibi e dolci.
Nel settore medicinale veniva usata solo per contrastare l’amaro di alcuni medicinali.
Le sue grandi proprietà terapeutiche sono invece una scoperta relativamente recente anche se la si menzionava come erba medicinale negli antichi erbari cinesi già dal 2700 a.C.!
ATTENZIONE ALL’USO
La cannella è da utilizzare senza esagerare con i dosaggi. La cumarina in essa contenuta infatti in dosi elevate può essere tossica per fegato e reni. Da evitare anche in gravidanza, allattamento e nei bambini sotto i tre anni. Il suo olio essenziale può, in alcuni soggetti, dare reazioni allergiche sotto forma di orticarie.

E IN CUCINA
E’ ampiamente conosciuta e sfruttata questa spezia soprattutto in cucina. Un gusto dolce, pungente, aromatico ed esotico inconfondibile da sempre amato in cucina. Chi non lo ha mai provato spolverato su una fetta di strudel o sulla torta di mele.

LEGGI ANCHE

cannella
CANNELLA E COSMESI: MASCHERA, SCRUB E CONTROINDICAZIONI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − 6 =