Canfora: deodorante, espettorante e antinfiammatorio (le guide)
La canfora può essere utilizzata per le sue proprietà antisettiche, balsamiche e antinfiammatorie. Tuttavia, è bene fare attenzione alle controindicazioni: la canfora è una sostanza potenzialmente tossica ed è bene non abusarne.


La canfora è una sostanza dal forte odore aromatico presente in molti vegetali, estratta soprattutto dal legno e dalle radici del Cinnamomum camphora (Laurus camphora), un grande albero sempreverde che può vivere per più di mille anni, originario dell’Asia Orientale ma coltivato anche in Italia nelle zone mediterranee, il cui fusto raggiunge i 50 metri di altezza. La canfora si ottiene dal Cinnamomum camphora mediante distillazione in corrente di vapore del legno ridotto a schegge e raffinata per sublimazione. L’aspetto è quello di cristalli bianchi poco solubili in acqua ma molto in alcool, cloroformio, etere. Il gusto è amaro. La canfora può essere prodotta anche sinteticamente a partire dall’olio di trementina.

NEWSLETTER 1

  • PROPRIETÀ DELLA CANFORA
    Conosciuta in Arabia già in tempi pre-islamici come aromatizzante per bevande, la canfora è ora utilizzata, per il suo profumo, soprattutto per la preparazione di unguenti e creme ad uso esterno e in aromaterapia è apprezzata per le sue proprietà antisettiche, balsamiche e antinfiammatorie; viene utilizzata come sedativo della tosse e come decongestionante e stimolante del respiro nonché in caso di dolori articolari per alleviarli. Inoltre, tra le proprietà fitoterapiche della canfora c’è quella a livello cardiaco: dilata le coronarie e aumenta il flusso sanguigno, migliorando così la circolazione. Può essere usata infine come deodorante per ambienti e come antitarme. La canfora si trova in erboristeria sotto forma di creme, unguenti, olio essenziale e soluzioni idroalcoliche. Nonostante in alcuni posti, ad esempio in India, la canfora venga usata anche come ingrediente in cucina, è preferibile evitare l’inserimento e l’uso interno della canfora, poiché potrebbe avere un effetto tossico. In ogni caso, è bene fare attenzione alle dosi di canfora che si utilizzano poiché è una sostanza potenzialmente tossica.

SCOPRI ANCHE LE QUALITA’ DELL’ECHINACEA CONTRO IL RAFFREDDORE

Echinacea
ECHINACEA, PER CURARE RAFFREDDORE E MAL DI GOLA
  • CANFORA, UNGUENTO PER LA TOSSE
    La canfora ha proprietà espettoranti e può aiutare a decongestionare le vie respiratorie in caso di raffreddore e presenza di catarro. Soprattutto in caso di tosse o raffreddore, potete prepara un balsamo per favorire la respirazione: basterà mescolare 5 gocce di olio essenziale di canfora con 50 ml di burro di karité, 3 gocce di olio essenziale di eucalipto e 3 di olio essenziale di niaouly. un espettorante che aiuta ad eliminare il catarro. Utilizzarne dosi minime. (Si consiglia sempre la guida del vostro medico di fiducia, non prendete iniziative personali, ndr)

SCOPRI I BENEFICI DELL’EUCALIPTO

EUCALIPTO
EUCALIPTO: TUTTI GLI USI DELLA PIANTA BALSAMICA
  • CANFORA PER DOLORI MUSCOLARI
    Come antinfiammatorio e vasocostrittore, la canfora è un rimedio sia in caso di contusioni, strappi e dolori muscolari che di disturbi circolatori e quindi gambe pesanti e gonfiori. Producendo calore a livello muscolare, la canfora allevia i reumatismi e la stanchezza muscolare. Per questo l’olio essenziale di canfora può essere utilizzato per realizzare un olio per massaggi da usare per distendere i muscoli doloranti, alleviare slogature, contusioni e crampi muscolari. Diluite 10 gocce di olio di canfora in 100 ml di olio di mandorle dolci: massaggiate questo olio due o tre volte al giorno sulla parte interessata, fino al completo assorbimento, eventualmente anche prima di svolgere l’attività sportiva, proprio per prevenire problemi venosi e tensioni muscolari.

SCOPRI I BENEFICI DELLA TALASSOTERAPIA

talassoterapia
TALASSOTERAPIA: TUTTI I BENEFICI E LE CONTROINDICAZIONI
  • BAGNO ALLA CANFORA CONTRO DISTURBI REUMATICI
    Se soffrite di disturbi reumatici, rilassatevi con un bagno all’olio di canfora, dall’azione riscaldante e stimolante sulla circolazione. nella vasca da bagno versate 10 gocce di olio essenziale di canfora, poi immergetevi per circa 20 minuti. Infine, riposate al caldo in modo da non sovraffaticare il sistema circolatorio.

SCOPRI I BENEFICI DEL BAGNO CON L’OLIO ESSENZIALE

bagno_rilassante.jpg
COME PREPARARE UN BAGNO PERFETTO CON GLI OLI ESSENZIALI
  • CANFORA PER LA CASA: DEODORANTE E ANTITARME
    La canfora può essere utilizzata nelle pulizie domestiche: una buona idea è quella di versare alcune gocce di olio di canfora nell’acqua per lavare i pavimenti. Grazie al suo profumo renderà più gradevoli gli ambienti della casa, aiutando anche a stimolare una sensazione di tranquillità e ad allontanare batteri e insetti. In più, aggiungendo qualche gocce dell’olio all’acqua in un nebulizzatore, vi aiuterà a disinfettare coperte, tappeti e tende. Se negli armadi avete problemi di tarme, la canfora viene in aiuto come antibatterico: mettete 5 gocce di olio essenziale di canfora su un batuffolo di cotone da mettere in armadi e cassetti. In commercio si possono trovare anche tavolette di canfora da usare come antitarme e deodorante per gli ambienti.

SCOPRI COME FARE I PROFUMATORI PER AMBIENTI

profumatori_per_ambienti
PROFUMATORI PER AMBIENTI NATURALI CON OLIO ESSENZIALE
  • CONTROINDICAZIONI DELLA CANFORA
    La canfora è potenzialmente tossica e questo rischio ne limitato l’impiego anche in pomate ed emulsioni per uso esterno. La canfora può determinare avvelenamenti, anche mortali, per ingestione, soprattutto in bambini ed anziani e, anche se più difficilmente, per applicazione topica. L’uso della canfora è sconsigliato su bambini, donne incinta o durante l’allattamento, su persone che soffrono di epilessia o di Parkinson. È preferibile utilizzarla con moderazione e per brevi periodi, poiché in dosi eccessive potrebbe essere tossica e causare gravi problemi all’organismo. Inoltre, ingerire canfora può essere portare mal di testa, vomito e irritazioni. Si sconsiglia l’applicazione della canfora su ferite aperte, narici, graffi e pelli delicate.

SCOPRI I BENEFICI DELL’INALATORE AI SALI DELL’HIMALAYA

INALATORE
INALATORE DI SALE ROSA DELL’HIMALAYA BREZZA MARINA

ATTENZIONE: Queste informazioni sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Non sostituiscono il medico generico o qualsivoglia specialista. Non vogliono e non devono sostituire le indicazioni del medico al quale vi esortiamo di affidarvi. L’utilizzo, la somministrazione delle informazioni presenti nell’articolo sono di esclusiva responsabilità del lettore. (ndr)

LEGGI ANCHE

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 3 =