Per eliminare i cattivi odori usa il burro scaduto
I sei modi alternativi per utilizzare il burro scaduto: per eliminare i cattivi odori, per togliere le macchie d’inchiostro o per la cura del corpo

Può capitare che in frigo rimanga del burro scaduto. Cosa fare? Certo non va buttato ma utilizzato in mille maniere seguendo i rimedi naturali della nonna. Qui sei idee per riutilizzare il burro sia per la pulizia della casa che per la cura del corpo.

Per eliminare i cattivi odori dalle mani
Se cercate un rimedio naturale per eliminare tutti quei cattivi odori che rimangono sulle mani dopo aver cucinato, aprite il frigorifero e troverete la soluzione adatta a voi. Uno degli usi alternativi del burro è proprio quello di togliere gli odori di cibo più fastidiosi dalle mani, con un semplice gesto spalmando una piccola quantità di prodotto sulle mani, prima di lavarle con acqua tiepida e un detergente profumato, riuscirete ad ottenere il risultato sperato. Curiosità: Oltre ai cattivi odori, il burro aiuta anche ad ammorbidire le mani per eliminare quei residui di colla che rimangono dopo che ci siamo cimentati nei lavoretti di bricolage. Strofinandone una noce sulle mani e con un semplice lavaggio con acqua e sapone spariranno tutte le tracce di colla senza problemi.

Per togliere le macchie d’inchiostro e di bevande
Sembra proprio che il burro fuori dalla cucina riesca a renderci la vita meno complicata, aiutandoci a risolvere tutti quei problemini legati alla vita quotidiana. Potrete usare questo prodotto per eliminare le macchie d’inchiostro sugli oggetti in plastica, non devete far altro che strofinarlo sulla parte interessate e lasciare l’oggetto al sole per una giornata. Una volta risciaquato il tutto con acqua e sapone, la macchia sarà scomparsa.
Il burro è ideale anche per togliere quelle macchie appiccicose lasciate dalle bevande, passandone una piccola quantità sulla superficie sporca lasciandola riposa per alcune ore e pulendo il tutto con un panno umido.  Medesimo procedimento per borse, portafogli e giacche in pelle che torneranno ad essere come nuove.

Per togliere le macchie di catrame o bitume
Sappiami quanto è difficile togliere le macchie di nafta, catrame o bitume su tutti i generi di tessuti. In questa ardua operazione il burro rappresenta un ottimo alleato, strofinando del burro sulle macchie riuscirete ad ammorbidirle, così una volta praticato il lavaggio in lavatrice delle macchie non ci sarà più traccia.

Come rimedio per spalare la neve
In questo freddo inverno molte volte dovremmo combattere con la neve, spalare il vialetto o le strade comporta tanta fatica ma con dei semplici e veloci rimedi eviterete di farvi venire il colpo della strega. Strofinando del burro sulla vostra pala, la neve scivolerà via più facilmente senza troppi intoppi.

Per alleviare ematomi e contusioni
Tra le diverse proprietà del burro è presente anche quella di alleviare il dolore provocato da lievi ematomi e contusioni. Sporcatevi le mani con una noce di burro e massaggiate la parte dolorante, non passerà il dolore del tutto ma sicuramente avrete sollievo. Potrete applicare il burro anche dopo una caduta, in modo da prevenire la formazione del livido.

Per togliere l’anello troppo stretto
L’anello di fidanzamento è diventato troppo stretto e non riuscite più a toglierlo? Anche in questo caso il burro risolverà il vostro problema, ammorbidite l’anello con una noce di burro ed in poco tempo riuscirete a sfilarlo. Questo principio vale anche se trovate una collana o un bracciale attorcigliati all’interno del vostro portagioie, ungendo la superficie con un po’ di burro riuscirete a sciogliere i nodi più insidiosi.

Per la cura del corpo
Prendersi cura del proprio corpo usando dei rimedi naturali, oltre a far bene alla vostra salute, aiuta anche l’ambiente. Il burro si presta a sostituire diversi prodotti chimici, uno di questi è lo struccante. Per esempio, potete preparare una lozione per la pulizia del viso facendo sciogliere a bagnomaria un pezzetto di burro in acqua. Una volta ottenuta la miscela, e lasciata intiepidire, si distribuitela sul viso massaggiandola delicatamente con le dita. Lasciatela in posa ed eliminatela con un dischetto di cotone. In questo modo si ottiene un doppio effetto: l’esfoliazione delle cellule morte e una profonda idratazione e nutrimento. Un altro modo per sfruttare il burro è di miscelare un po’ di burro fuso a bagnomaria con del succo di limone. Lasciatelo rapprendere ed utilizzare come crema per le mani. Mentre se volete rafforzare le vostre unghie, praticate un trattamento notturno  ungendole con del burro con l’aiuto di un pennellino e lasciate agire fino al mattino, indossando dei guantini di cotone prima di andare a dormire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 1 =