Borgo Futuro il regno della sostenibilità

Grazie ad un impianto fotovoltaico da 60 kW che copre il 50% del fabbisogno di energia elettrica per l’illuminazione pubblica, a due impianti di solare termico per scaldare l’acqua della palestra e dell’asilo nido comunali, e a lampioni ad emissioni zero, il Comune di Ripe San Ginesio (Mc) è già un “Borgo Futuro“.
Tra l’1 e il 3 Luglio, durante la manifestazione Borgo Futuro, Ripe San Ginesio diventerà poi il paese più ecosostenibile d’Italia: menù a km 0, stoviglie biodegradabili, giochi per bambini realizzati con materiale di recupero e musica a basso impatto ambientale trasformeranno il paese in un vero laboratorio di Sostenibilità.

Da tre mesi è attivo un impianto fotovoltaico da 60 kW che copre il 50% del fabbisogno energetico del Comune per l’illuminazione delle strade e degli edifici pubblici, come la scuola o i locali dell’amministrazione, mentre due impianti di solare termico scaldano l’acqua dell’asilo nido e della palestra comunale. Alcune vie del paese sono invece illuminate grazie a speciali lampioni alimentati da pannellini fotovoltaici, e anche la raccolta differenziata è ottima, essendosi attestata ad una percentuale del 70%.

Dall’1 al 3 Luglio, durante Borgo Futuro, Ripe San Ginesio diventerà poi un paese completamente ecosostenibile: saranno serviti menù a km 0 in stoviglie biodegradabili, gli intrattenimenti per bambini saranno realizzati con materiale di recupero e la musica sarà a ridotto impatto ambientale. Il paese sarà un vero e proprio laboratorio di Sostenibilità.

Info: www.borgofuturo.net
Facebook: www.facebook.com/borgofuturo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 − sei =