Quando i dadi diventano un orologio a muro

Quando si dice che la creatività non ha confini ed è proprio la fantasia che potrà salvarci dall?affogare nella monnezza: ecco ne abbiamo l?esempio pratico. Michele Il Mic Marchini sollecitato dalla nostra richiesta ci ha mandato le foto dei suoi ricicli creativi! Basta rifiuti solidi urbani: raccontaci anche tu come li hai riciclati!

Quando si dice che la CREATIVITA‘ non ha confini ed è proprio la fantasia che potrà salvarci dall’affogare nella MONNEZZA: ecco ne abbiamo l’esempio pratico. Michele Il Mic Marchini sollecitato dalla nostra richiesta ci ha mandato le foto dei suoi RICICLI CREATIVI!

Basta rifiuti solidi urbani: raccontaci anche tu come li hai riciclati!

Un tavolo da sala fatto con bancale in legno, pannello in scaglie di legno rivestito in PLEXIGLASS e rotelle recuperate da un altro mobile, pitturato con spray ecologico.

PARALUMI rotti sostituiti con vecchi negativi fotografici fissati su supporto in plexiglass.

ATTACCAPANNI realizzato coi bastoni di bamboo usati l’anno scorso nell’orto e corda.

Orologio / porta calendario ricavato da tre assi avanzati dalla posa di un parquet.

BASTA RIFIUTI solidi urbani: raccontaci anche tu come li hai riciclati! Manda foto e racconto dei tuoi lavori a [email protected]

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 − 2 =