La casetta sugli alberi è diventata una realtà
Grazie alla biomimetica il designer Antony Gibbon, ha ideato una innovativa casa sugli alberi inspirata alle dimore dei Galadhrim del Signore degli Anelli

Svegliarsi ogni giorno su un albero, con il cinguettio degli uccelli, nel cuore di un bosco? Potrebbe essere possibile: il designer Antony Gibbon, avvalendosi dell?architettura sostenibile, ha ideato e disegnato una innovativa casetta sugli alberi, inspirata alle dimore dei Galadhrim, la “gente degli alberi” del Signore degli Anelli. Come riportato dal webmagazine Inhabitat, si chiamano “Roost Treehouses”, case “a trespolo” sull’albero, sono composte da una serie di capsule a forma di bozzolo, attaccate agli alberi in modo tale da non danneggiarli o impedirgli di crescere. Antony Gibbon è un designer e architetto che prende spunto dalla natura per tutte le sue creazioni, sia dal punto di vista della provenienza dei materiali che nelle forme e geometrie, specializzato in arredamenti e creazione di interni ed esterni di case sugli alberi. Utilizza i principi della biomimetica.Svegliarsi ogni giorno su un albero, con il cinguettio degli uccelli, nel cuore di un bosco? Potrebbe essere possibile: il designer Antony Gibbon, avvalendosi dell’architettura sostenibile, ha ideato e disegnato una innovativa casetta sugli alberi, inspirata alle dimore dei Galadhrim, la “gente degli alberi” del Signore degli Anelli. Come riportato dal webmagazine Inhabitat, si chiamano “Roost Treehouses”, case “a trespolo” sull’albero, sono composte da una serie di capsule a forma di bozzolo, attaccate agli alberi in modo tale da non danneggiarli o impedirgli di crescere.

Alla capsula si arriva con una scala a chiocciola che porta fino alla vetta dell’albero, dove una piattaforma si espande a formare una terrazza esterna. L’interno della Roost Treehouse contiene uno spazio per dormire e può ospitare fino a due persone. Anche la terrazza contribuisce a creare la struttura complessiva, rafforzandola e completandola nel design; inoltre una serie di pontili potrebbe permettere di socializzare con i vicini di casa, creando delle comunità degli alberi. Chissà cosa ne avrebbe pensato Tolkien!

 

Antony Gibbon è un designer e architetto che prende spunto dalla natura per tutte le sue creazioni, sia dal punto di vista della provenienza dei materiali che nelle forme e geometrie, specializzato in arredamenti e creazione di interni ed esterni di case sugli alberi. Utilizza i principi della biomimetica: attraverso lo studio dei processi della natura, si cerca di migliorare le tecnologie umane, prendendo ispirazione ai modelli della natura e come guida nelle diversi fasi di progettazione.

 

Se il fantasy non è il vostro genere ma volete comunque provare l’esperienza di una vita (o di un soggiorno) nei boschi, Antony Gibbons ha pensato anche ad altri progetti di case ad alta quota, ma più vicini agli standard classici di casa: ecco la casa sull’albero Inhabit, con stanze e vetrate a picco sulla natura selvaggia: un vero e proprio “nido d’amore”! Ebbene, queste abitazioni ancora non sono state costruite, ma potrebbero diventare presto realtà.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 1 =