Le vacche sacre della ‘ndrangheta non devono morire
Stile Naturale sostiene l’iniziativa di Animalisti Italiani Onlus  per la raccolta firme contro l’abbattimento dei bovini dell’ ‘ndrangheta calabrese. Firma anche tu, e li salviamo tutti!

Le “Vacche sacre” della ‘Ndrangheta non devono morire. Se il prefetto di Reggio Calabria Claudio Sammartino ha emesso la sua condanna di morte per i bovini lasciati a pascolare senza controlli, anche la gente ha voluto dire la sua a gran voce: oltre 8.000 le firme raccolte dalla petizione lanciata su  firmiamo.it  ulteriormente rafforzata dal vigoroso supporto dell’Associazione Animalisti Italiani Onlus.

Nonostante il grande movimento popolare e mediatico, nelle ultime ore ha comunque preso il via il sistema di controllo voluto dal prefetto con il conseguente abbattimento degli animali “per ragioni di grave necessità ed urgenza“.

Le migliaia di aderenti alla petizione e Animalisti Italiani Onlus continuano però la loro battaglia e chiedono al prefetto Sammartino di fermare subito questa mattanza legalizzata, di sequestrare gli animali e di riallocarli in altre strutture propriamente adibite.

Per aderire all’iniziativa, basta andare al link firmiamo.it e cliccare su “firma”.

Firma anche tu, basta un attimo e li salviamo tutti!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − quattordici =