Allergia: trucchi, rimedi e calendario
Allergia: la maledizione della Primavera! L’esplosione di fioriture di alberi e piante porta in dote odori e colori straordinari. Ma c’è un ma. Non tutti possono godere pienamente di queste bellezze causa le sempre più diffuse allergie.

Allergia: che cosa sono? Si chiama pollinosi ed è una delle più tipiche allergie con ricorrenza stagionale; la primavera delle quattro stagioni è quella che mette in crisi più persone per la maggior quantità di pollini presenti nell’aria.

 

 

QUANDO IL SISTEMA IMMUNITARIO VA IN TILT PER L’ALLERGIA
I pollini scatenano nei soggetti predisposti una grande reazione allergica. I granuli e le polveri prodotti depositandosi sulle mucose delle vie aeree liberano le loro sostanze che generano, nei soggetti sensibili una reazione spropositata del sistema immunitario alla presenza dei pollini.
Il sistema immunitario va in tilt e si scatena aggredendo i pollini come se fossero “nemici” pericolosissimi. Il risultato sono le note allergie fatte di rinite, congiuntivite, tosse, asma bronchiale.
La primavera è la stagione critica per chi soffre di allergia. Come evitare il problema? Come trattarle? Come prevenirle?

 

 

PREVENZIONE SOLO COL VACCINO
Partendo dal presupposto che non possiamo fermare il correre delle stagioni ed evitare l’eccesso di pollini nell’aria è bene iniziare dicendo che è impossibile una prevenzione efficace contro l’allergia.
Appare assurda anche l’ipotesi di barricarsi in ambienti chiusi con le finestre sigillate per evitare l’esposizione agli agenti irritanti.
L’unica prevenzione possibile è, ovviamente prima della stagione critica, andare da un allergologo, fare i test del caso per sapere esattamente a quale polline siamo allergici ed impostare un programma preventivo con vaccino. Del resto chi soffre di allergie sa che ne soffrirà per tutta la vita e allora, prima di usare farmaci, ogni anno, meglio un programma mirato di vaccinazione.

 

 

QUALI FARMACI USARE PER L’ALLERGIA
Per chi non si è vaccinato o non vuole vaccinarsi, per chi ha appena scoperto di soffrire di allergie sono a disposizione molti farmaci. Quelli antistaminici, broncodilatatori e cortisonici i più usati a seconda della gravità della forma allergica.
Tutti i farmaci, che possono avere anche effetti collaterali importanti, devono essere assunti solo dietro prescrizione medica e la cura per essere efficace deve essere seguita alla lettera.

 

 

RIMEDI NATURALI E FITOTERAPICI PER L’ALLERGIA
Non mancano anche i rimedi naturali adatti a contrastare l’allergia. Ecco i principali prodotti che servono ad alleviare i fastidi.
Perilla (Perilla frutescens) utile nei disturbi su base infiammatoria. Allevia i sintomi della rinite allergica e può essere adatta alla prevenzione dell’asma bronchiale. La sua efficacia è comprovata anche su orticarie, dermatiti ed eczemi.
Ribes nero (Ribes nigrum) eccellente antinfiammatorio che possiamo definire un cortisone naturale e allo stesso tempo un antistaminico e analgesico della natura.
Rosa canina (Rosa Canina) è un potente antinfiammatorio particolarmente efficace nel prevenire le allergopatie respiratorie. Da non dimenticare che i suoi frutti, ricchi di vitamina C, rafforzano anche le difese immunitarie.
Adatoda (Adhatoda Vasica). E’ un broncodilatatore, antistaminico, espettorante-mucolitico e antisettico perfetto in caso di tosse e bronchiti allergiche.
Altri rimedi fitoterapici noti sono la resina della Boswellia (Boswellia serrata); il succo e l’estratto secco di Noni (Morinda citrifolia) e la Liquirizia (Glycyrrhiza glabra) efficace immunomodulatore ed un inibitore del rilascio di istamina.

 
IL CALENDARIO GIUSTO DA GUARDARE ANCHE SULLO SMARTPHONE
In ogni caso la cura più preziosa contro l’allergia è monitorare sempre lo specifico calendario che rivela la concentrazione di pollini nell’aria, il calendario delle fioriture che è diverso da zona a zona (nord, sud, mare o montagna).
Queste informazioni possono anche aiutarvi ad agire per tempo con terapie preventive. Oggi, questi calendari sono disponibili in tempo reale anche su applicazioni per smartphone.

 

 

TRUCCHI E CONSIGLI DA UN ALLERGICO
Un aiuto importante per sconfiggere i fastidi della primavera viene anche dall’astuzia di usare alcuni trucchi semplici, ma efficaci.
Evitare di camminare – anche vicino – a campi, prati e giardini dove hanno appena tagliato l’erba; particolare attenzione alle giornate secche, ventose e soleggiate; sappiate che dalle 10.00 alle 16.00 è il momento più critico per le allergie; usate condizionatori con speciali filtri antipolline; tenete ben pulita la casa; evitate lavori di giardinaggio e attività sportive all’aperto; usate occhiali da sole per evitare i fastidi oculari; non stendere il bucato all’aperto; evitate fumo e alcol che accentuano i fastidi delle allergie e state se possibile al mare dove i pollini sono davvero pochi.

 

 

COSA MANGIARE?
Non dimenticate infine che per uno strano gioco delle similitudini chi è allergico ai pollini spesso deve stare attento agli alimenti che hanno gli stessi antigeni.
Può capitare mangiando se si ignorano queste similitudini di avere reazioni forti quali prurito, edema alle labbra e al cavo orale.
Per evitarle è bene sapere con esattezza le componenti allergeniche in comune fra piante e cibi vegetali ed evitare di inserire nella propria dieta quegli alimenti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 5 =